<< torna all’archivio

NASCE LA BORSA INTERNAZIONALE DELLE MOSTRE

14-07-2010

L’International Art Museum Exposition Exchange - Borsa Internazionale delle Mostre sarà il market place mondiale dei beni culturali e artistici italiani. Il progetto ha trovato lo strumento attuativo grazie alla costituzione di una Fondazione che, mirando a creare interazione fra i settori della cultura, del turismo e dell'innovazione, vede soci fondatori Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Federturismo Confindustria e Confcultura. Il progetto 'International Art Museum Exposition Exchange - Borsa internazionale delle mostre' è stato presentato il 13 luglio dalla presidente di Confcultura, Patrizia Asproni, in visita istituzionale a Bruxelles, dove ha incontrato Philippe Brunet, capo di gabinetto del commissario europeo alla Cultura, Andreulla Vassiliou, e gli eurodeputati Magdi Cristiano Allam e Marco Scurria, membri della commissione Cultura del Parlamento europeo.


Guidata da Patrizia Asproni, la Fondazione sta già muovendo i primi passi nella direzione di coinvolgere diversi soggetti istituzionali. "Con la 'Borsa internazionale delle mostre' - afferma Asproni - il potere contrattuale dell'Italia sul proprio patrimonio d'arte, che oggi alimenta grandi mostre ed eventi in tutto il mondo, è destinato a rafforzarsi". "Il nostro scopo, infatti, è creare uno strumento - spiega - che consenta di aumentare la redditività dei beni culturali italiani e di utilizzarli come leva di marketing territoriale. Ciò significherà favorire l'attrazione di nuovi investimenti sul territorio e improntare strategie di sviluppo coerenti con la valorizzazione e messa in efficienza delle risorse locali".

La prima edizione della Borsa, che avrà cadenza annuale e sarà itinerante, così da offrire alle città d'arte la possibilità di ospitare un evento con importanti ricadute sul territorio, è fissata già nel 2011, mentre per il 2015 vi sarà un'edizione speciale a Milano in occasione dell'Expo.

 

scarica pdf